MAURO FILIPPINI - cell.(+39)348.1147875
Per Mauro Filippini l'arte è uno sguardo dell'uomo, perché ciò che egli vede dentro di sé e nella realtà che lo circonda, è rappresentabile con il pennello della fantasia: fare arte significa, infatti, osservare e indagare, ma, anche, analizzare e ripensare il passato ed il presente, per immaginare il futuro. I suoi quadri sono, quindi, la sintesi concreta di un suo pensare, processo di elaborazione di immagini, sensazioni ed emozioni suggerite dalla "lettura" accurata ed appassionata di tutte le forme d'arte e di tutte le espressioni artistiche. Attento e preciso nell'analisi dell'arte del Novecento, Mauro ama dare una sua interpretazione personale ed originale, fatta di colori morbidi, caldi e sapientemente accostati: la geometria delle forme crea gli spazi dai forti contrasti e dai contorni ben definiti; le linee appaiono nette e precise, sempre armoniose ed equilibrate. La realtà confina con il sogno e diventa metafisica delle idee e dei concetti astratti, astrazione del reale, "istantanea" del pensiero, interpretazione surreale. La tavolozza dei colori vivaci rappresenta l'armonia interna della natura e dell'uomo, la luce emanata dalle cose riflette l'arcobaleno delle percezioni sensoriali, l'essenza diventa materia pulsante in grado di rivelare la poesia nascosta nelle forme concrete del reale.
Prof.ssa Paola Losi